Azienda Speciale Sele Inclusione partner del bando “fuori tratta”
Politiche Sociali Ultima Ora

Azienda Speciale Sele Inclusione partner del bando “fuori tratta”

 

COMUNICATO STAMPA

AZIENDA SPECIALE SELE INCLUSIONE

Azienda Territoriale per i Servizi alla Persona – Piano di Zona S03 (ex S05)

 

 

 

 

Azioni per l’emersione, l’assistenza e l’integrazione Sociale rivolte alle vittime di tratta e grave sfruttamento

 

Con Decreto del 20 febbraio 2024 il DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ – Presidenza del Consiglio dei Ministri – ha approvato la graduatoria finale delle proposte progettuali ammesse alla concessione di contributo nell’ambito del Bando n. 6/2023 “FUORI TRATTA”, in ragione del quale ASSI, con deliberazione del CdA del 22 gennaio scorso, aveva approvato e sottoscritto apposito Protocollo di intesa con l’ARCI Salerno APS per l’adesione al Progetto dell’Ambito Territoriale 14) Campania (Salerno, Avellino, Caserta) per un importo di € 1.728.000,00, proponente Dedalus Cooperativa Sociale in collaborazione con ARCI Nazionale, ritenendolo, tra l’altro, strategico nell’avvio di proficui rapporti di collaborazione con il Terzo Settore, anche in campi complessi quali l’immigrazione irregolare.

Il progetto ammesso al finanziamento avrà una durata di 17 mesi e particolarmente intensa sarà l’attività nella Piana del Sele.

“Fuori Tratta” si rivolge alle vittime di tratta e sfruttamento che risiedono o transitano sul territorio della Regione Campania; l’obiettivo principale è l’emersione, la protezione e l’integrazione sociale delle vittime, assicurando in via transitoria adeguate condizioni di accoglienza, assistenza socio-sanitaria, tutela giuridica e una maggiore sicurezza ai cittadini residenti.

Nel Protocollo sottoscritto ASSI ed ARCI, ciascuno nel quadro dei rispettivi ordinamenti e competenze, hanno concordato di:

– Rafforzare il rapporto di collaborazione reciproca in materia di contrasto alla tratta degli esseri umani e alla protezione delle vittime di sfruttamento sessuale, lavorativo e dell’accattonaggio.

– Adottare politiche di prevenzione attraverso il miglioramento della conoscenza del fenomeno e la sua diffusione;

– Potenziare le azioni di tutela delle vittime ed inserimento delle stesse in percorsi di protezione sociale con l’immediata attivazione dei percorsi di accoglienza quando le vittime manifestano una chiara intenzione di fuoriuscire dal circuito di sfruttamento;

– Favorire il rivolgersi al Numero Verde Anti-tratta 800-290-290;

– Organizzare momenti di confronto periodici, attività di informazione/formazione dirette alla comunità sul fenomeno della tratta, e in particolare modo agli interventi rivolti agli alunni della Scuola secondaria superiore.

– Individuare residenze sul territorio di competenza, anche attraverso il monitoraggio di siti specifici di incontri e primo contatto telefonico con le potenziali vittime e la raccolta di segnalazioni provenienti dalla cittadinanza locale.

Inoltre l’ARCI Salerno APS si rende disponibile a organizzare attività di formazione sulla tratta e sul progetto agli operatori sociali dell’Azienda e dei Comuni che l’hanno costituita e a operare lungo il litorale del Comune di Eboli un monitoraggio continuo del fenomeno della prostituzione e dello sfruttamento lavorativo attraverso uscite periodiche dell’unità mobile.