EBOLI: ” MA QUALE PACE IN PALESTINA? MA VI PARE CHE SE EBOLI VOTA IL CESSATE IL FUOCO, DOMANI MATTINA NETANYAHU BLOCCA L’ESERCITO!” di Gerardo Rosania
Eventi Ultima Ora

EBOLI: ” MA QUALE PACE IN PALESTINA? MA VI PARE CHE SE EBOLI VOTA IL CESSATE IL FUOCO, DOMANI MATTINA NETANYAHU BLOCCA L’ESERCITO!” di Gerardo Rosania

EBOLI: ” MA QUALE PACE IN PALESTINA? MA VI PARE CHE SE EBOLI VOTA IL CESSATE IL FUOCO, DOMANI MATTINA NETANYAHU BLOCCA L’ESERCITO!”.

 

Ecco. Dinanzi ad una affermazione del genere l’unica risposta che potrebbe soccorrerci è il famoso ” Ho detto tutto!” del mitico Peppino De Filippo di ” Totò, Peppino e la mala femmina”!

 

Se non fosse che questa frase viene attribuita dalla stampa locale ad un Consigliere Comunale di Eboli.

Un Consigliere di maggioranza !

 

Voleva essere una ” toppa” alla clamorosa figuraccia politica che la maggioranza ( in buona compagnia di pezzi della minoranza !) ha fatto nel momento in cui, per indicibili beghe di bottega ,non è stata capace di assicurare il numero legale del Consiglio Comunale , convocato dopo tre mesi ( tre!!) dalla richiesta , per discutere del ” cessate il fuoco” nei teatri di guerra?

Se così fosse non resta che constatare che quella “toppa” e stata peggiore del buco!

 

Dietro quella frase si può leggere di tutto:

-Insensibilità umana verso la tragedia che si sta consumando dove si combatte , dove si uccide anche in nome di chi sta zitto e non grida a piena voce : Fermatevi!

 

C’è la liquidazione supponente e semplicistica dell’ interno movimento della pace che attraversa il mondo.

Dei tanti consigli comunali che in Italia ,e non solo, si sono espressi per il cessate il fuoco ! E lo hanno fatto anche per sollecitare i governi nazionali a operare in tal senso ( ed il governo italiano guidato dalla Meloni di sollecitazioni ne avrebbe bisogno ogni giorno, vista la indecenza con cui si sta muovendo rispetto ai teatri di guerra .Pesa come un macigno quella astensione all’ONU sul cessate il fuoco in Medio Oriente ! ).

 

Dichiarazioni come quella del Consigliere Comunale , in definitiva rivelano la motivazione della ” fuga” dal Consiglio Comunale : ” ma chi ci crede a queste battaglie per la pace? Sono cose per ” anime belle”!.

 

La cosa grave è che nessuno della maggioranza, a partire dal Sindaco , ha sentito il bisogno di prendere le distanze da quelle dichiarazioni!!

 

Dobbiamo giungere alla conclusione che quello sia il pensiero di questa maggioranza , sempre più sbrindellata , che governa la città di Eboli? Troppo impegnata a provare a risolvere i suoi “casini” interni attorno ad una pizza piuttosto che in Consiglio Comunale!

 

Di questa maggioranza che si è inventato (” inventato” ! Non c’è altra definizione !) che per esporre lo striscione ” cessate il fuoco” sul balcone del Municipio ci vuole una decisione del Consiglio Comunale?

 

Mi auguro di no! Mi auguro che al fondo ci sia solo una sottovalutazione ( comunque colpevole !) della gravità di certe dichiarazioni !!