EBOLI RICORDA DON GIUSEPPE DIANA UCCISO 30 ANNI FA DALLA CAMORRA CASERTANA
Cronaca Eventi

EBOLI RICORDA DON GIUSEPPE DIANA UCCISO 30 ANNI FA DALLA CAMORRA CASERTANA

Il 9 marzo alle ore 18:30, organizzato l’evento “Le voci per non dimenticare”
“Per rabbia e per amore. Le impronte dei passi di Don Peppe
Diana”

Pubblicato su “le cronache del salernitano”, il 29 Febbraio 2024

Pubblicato su “le Cronache del salernitano” il 29 febbraio 2024

Era il 19 marzo del 1994 quando nelle prime
ore del mattino a Casal di Principe, Don Peppe
Diana, mentre comincia ad indossare i
paramenti sacri per prepararsi alla
celebrazione del primo rito religioso della
giornata, all’interno della sua sagrestia venne
raggiunto e assassinato da quattro colpi, al
volto e al petto.
In occasione del trentennale dell’omicidio,
l’associazione Migr-Azioni ETS, in
collaborazione con il Presidio Libera Eboli
“Aniello Giordano” e la Pro Loco Eboli, il 9
marzo alle ore 18:30, organizzerà l’evento “Le
voci per non dimenticare”, la manifestazione
si terrà presso la sala eventi del comune di
Eboli della ex Chiesa monumentale San
Lorenzo, ove sarà presentato il nuovo libro di
Raffaele Sardo “Per rabbia e per amore.
Le impronte dei passi di Don Peppe Diana”.
L’evento sarà introdotto dal presidente della
consulta di Eboli dott.
Enrico Tortolani, da Mariapia Mercurio e
Daniela Cavaliere referenti del presidio Libera
Eboli, da frate Salvatore Mancino Parrocco
della chiesa della Madonna del Carmine in
Eboli e da Raffaele Agresti consigliere
nazionale Migr-Azioni, all’evento sarà presente
il giornalista Rai Michele Giordano che nel
corso del meeting dialogherà con l’autore del
libro Raffaele Sardo.
Alcuni passi dell’opera letteraria saranno
scanditi dalle voci dei cantori di San Lorenzo.
All’evento il Sindaco di Eboli e l’assessore
Lucilla Polito porteranno i saluti
dell’amministrazione e di tutta l’assise
comunale.

G.S.