L’ASTUZIA DELLA VOLPE BATTE ANCORA IL LUPO, LA FELDI RIBALTA PER 2-1 IL COSENZA
Comunicato Stampa Sport

L’ASTUZIA DELLA VOLPE BATTE ANCORA IL LUPO, LA FELDI RIBALTA PER 2-1 IL COSENZA

Seconda vittoria consecutiva per la Feldi Eboli che, dopo il derby vinto ad Avellino lo scorso weekend, fa suo anche l’anticipo dell’8^ giornata di Serie A New Energy grazie alla vittoria per 2-1 sul Pirossigeno Cosenza. Una gara rimasta in bilico fino all’ultimo, con i calabresi che hanno venduto cara la pelle al Palasele e i portieri di entrambe le squadre che si sono presi la scena con grandi parate. Le volpi, dopo i lupi irpini battono anche quelli calabresi, tornando così a vincere al Palasele e salutando al meglio i propri tifosi nell’ultima gara casalinga prima della partenza per la Lettonia, direzione Elitè Round di UEFA Futsal Champions League.
Senza Dalcin e Selucio, i rossoblù partono con il freno a mano tirato e sono gli ospiti ad andare in vantaggio, con un gran gol del portiere De Ferraro, facendo immaginare ai tifosi del Palasele una serata storta. Invece le volpi di Salvo Samperi non si sono scomposte e hanno risalito il campo pian piano recuperando la partita. Dopo la rete, De Ferraro si esalta e compie grandi parate sui tentativi delle volpi che riescono a trovare la rete del pareggio solo a 6 minuti dal termine della prima frazione. Patìas ruba palla e serve Calderolli, il numero 11 della Feldi da solo dinanzi al portiere calabrese non sbaglia e fa 1-1. Gli avversari provano a tornare avanti ma è Montefalcone con un miracolo a dire di no. In apertura di ripresa l’episodio che deciderà il match: Venancio viene atterrato in area, espulso Petry per doppia ammonizione e rigore per le volpi. Dal dischetto va Patìas che non sbaglia e fa 2-1. Pochi secondi e la Feldi va sul 3-1 con la rete di Restaino, gol che viene annullato per un fallo di Venancio che aveva servito l’assist al compagno. Il Pirossigeno povrerà a pareggiarla creando ghiotte palle gol ma Montefalcone si rende protagonista di una serata da incorniciare parando di tutto. Nel finale, altro episodio da matita rossa: espulso Patìas per una gomitata ad un avversario a soli 6 secondi dal termine della gara.

LE VOLPI STANNO TORNANDO – Finisce 2-1, con la Feldi Eboli che ritrova la vittoria in casa dopo due ko consecutivi tra le mura amiche del Palasele e si prepara all’ultimo impegno prima della Champions League, il derby con lo Sporting Sala Consilina senza Alessandro Patìas:

“Abbiamo fatto bene per gran parte della partita, loro hanno avuto le occasioni per pareggiarla nel finale ma siamo stati bravi a portarla a casa. Speriamo di recuperare qualche infortunato in vista del derby, andremo su un campo difficile contro una squadra in gran forma”, le parole di mister Salvo Samperi al termine del match.

Anche Fabrico Calderolli, intervenuto a fine gara, ha sottolineato come la squadra pian piano stia venendo fuori dal momento negativo:

“Siamo in un brutto periodo, ma pian piano ne stiamo uscendo, oggi contava solo vincere e lo abbiamo fatto. Ora ci sarà una partita dura, il derby, ma finalmente abbiamo una settimana intera per preparare la gara e dovremmo farlo attentamente perchè sono una buona squadra”.

Sette giorni per preparare una gara, oro colato per Samperi e i suoi ragazzi che, da quasi un mese, non avevano avuto più un’intera settimana a disposizione per preparare un match. Ci sarà il primo derby con lo Sporting Sala Consilina, l’ultimo appuntamento prima di tornare alle grandi notti di Champions.

FELDI EBOLI-PIROSSIGENO COSENZA 2-1 (1-1 p.t.)
FELDI EBOLI: Montefalcone, Venancio, Restaino, Marinovic, Patias, Di Stanio, Caponigro, Liberti, Calderolli, Braga, Galliani, Baroni. All. Samperi

PIROSSIGENO COSENZA: Del Ferraro, Petry, Poti, Marchio, Pagliuso, Marano Cantisani, Lambre, Adornato, Grandinetti, Labate, Felipinho, Nilmar. All. Tuoto

MARCATORI: 4’02’’ p.t. Del Ferraro (P), 13’38” Calderolli (F), 1’01” s.t. Patias (F)
AMMONITI: Poti (P), Grandinetti (P)
ESPULSI: 1’01” s.t. Petry (P) per espulsione diretta, 19’54” s.t. Patias (F) per espulsione diretta

ARBITRI: Andrea Seminara (Tivoli), Antonio Dan Campanella (Venosa) CRONO: Emilio Romano (Nola)

Filippo Folliero – Ufficio stampa Feldi Eboli

 

[Fonte: Co-municare.it]