Microcriminalità giovanile ad Eboli: il Movimento “Schierarsi” con Vito Re scrive una lettera aperta al sindaco e all’assessore alle politiche sociali
Cronaca Politica

Microcriminalità giovanile ad Eboli: il Movimento “Schierarsi” con Vito Re scrive una lettera aperta al sindaco e all’assessore alle politiche sociali

Al Sindaco di Eboli;

All’Assessore alle Politiche Sociali,

Pubblica Istruzione e Piano di Zona;

Egregio Signor Sindaco,

Egregia Assessore,

-visti gli eventi di microcriminalità e di mancanza di rispetto delle aree comuni in città da parte dei giovani;

-vista l’importanza del ruolo che i percorsi scolastici hanno nella vita dei giovani ebolitani;

-vista l’attuazione del “Decreto Caivano” a livello nazionale;

Chiediamo

– i dati in merito alla dispersione scolastica avvenuta nell’anno scolastico 2023/24,

– le iniziative poste in essere per prevenire la dispersione scolastica e quelle che l’amministrazione vorrà mettere in campo per l’anno scolastico seguente;

– l’attuazione del “Decreto Caivano” o i motivi della mancata attuazione dello stesso.

Auspicando in una risposta in tempi brevi, Vi ringraziamo per la Vostra attenzione e per tutto il tempo che dedicherete alla questione.Disponibili ad ogni tipo di confronto, lascio i contatti miei e dell’associazione:

– Vito Re: tel: 3515902119 email: [email protected]

– Associazione Schierarsi: email: [email protected]

Cordiali Saluti

Vito Re Schierarsi Eboli