Rfi incontra finalmente i cittadini espropriati
Cronaca Politiche Sociali

Rfi incontra finalmente i cittadini espropriati

Rfi incontra finalmente i cittadini espropriati

Si terrà martedì 30 gennaio alle ore 17,00 presso l’aula consiliare del Comune di Eboli un primo incontro tra i tecnici di Rfi e i cittadini ebolitani soggetti all’esproprio per l’Alta Velocità.

Governo ed RFI hanno acconsentito alla nostra richiesta, condivisa da tutti i Sindaci presenti al tavolo tecnico istituzionale tenutosi a Roma lunedì 22 gennaio, di tenere degli incontri con i cittadini ad Eboli, presso il Municipio.

È un primo apprezzabile risultato che pone le basi per un confronto costruttivo con le parti in causa.

Il tavolo del 22 gennaio svoltosi presso il MIT, da noi più volte sollecitato, ha visto la partecipazione di RFI, Governo, Regione Campania ed i Comuni impattati dall’opera, per Eboli presenti il Sindaco Conte e l’Assessore Marisei.

«Nel corso del mio intervento, – ha dichiarato il Sindaco di Eboli Mario Conte, promotore della trattativa con le Ferrovie – facendo presente che ancora pende il ricorso promosso al TAR avverso il tracciato individuato, ho ribadito, ancora una volta, che occorre maggiore chiarezza, trasparenza e partecipazione sulla vicenda degli espropri e vanno stabilite indennità giuste ed eque, realmente ristorative del danno che riguarda centinaia di ebolitani.

Quanto alle misure compensative, le risorse che il Governo ha messo in campo finora sono del tutto insufficienti per le necessità di Eboli e degli altri Comuni.

L’opera progettata da RFI senza ascoltare il territorio porta con sé gravi danni all’assetto urbanistico ed infrastrutturale della nostra città di cui Governo ed RFI devono farsi carico finanziando tutte le opere di rammaglio viario, di urbanizzazione primaria e secondaria per favorire il reinsediamento di cittadini ed imprese espropriate, di attrezzature e servizi, di tutela, salvaguardia e promozione di un ambiente sano e vivibile.

Anche qui siamo alle battute iniziali. Il confronto infatti proseguirà nei prossimi giorni con specifici tavoli anche con la Regione Campania, di cui abbiamo apprezzato il ruolo di stimolo svolto nei confronti del Governo e di RFI a fare di più e la disponibilità a contribuire, con proprie risorse della nuova programmazione, alla compensazioni per la nostrai Città».