Sanità Pubblica: La UIL fpl con Sparano e Nassa chiede al DS ASL l’immediata riapertura della struttura residenziale dell’ Unità di Salute mentale di Eboli
Associazioni Comunicato Stampa Ultima Ora

Sanità Pubblica: La UIL fpl con Sparano e Nassa chiede al DS ASL l’immediata riapertura della struttura residenziale dell’ Unità di Salute mentale di Eboli

 

Segreteria Provinciale Salerno

[email protected] 

fax:089-405157

 

   

    Salerno, 4 Marzo 2024

 

Al Sig. Direttore Generale ASL Salerno

Ing. Gennaro Sosto

Al Signor Sindaco di Eboli

Avv. Mario Conte

 

                                                                                                                     p,c. Al Sig. Direttore DSM

Dr. Giulio Corrivetti

Al Sig. Dirigente Responsabile U.O.S.M.

Dr. Antonio Mautone

 

Oggetto: Sollecito Nota: Riapertura struttura residenziale U.O.S.M. 5.

 

Egregio Direttore Generale (ribadiamo la nota già trasmessa ad oggi nulla è cambiato), come già rappresentato verbalmente alla S.V. in riferimento alla criticità riguardante la struttura residenziale dell’Unità Operativa di Salute Mentale n.5 insistente nel vasto territorio tra Eboli e Oliveto Citra, Le ricordo che la stessa è ormai da diversi mesi chiusa h24, impedendo di fatto la possibilità di ricoveri residenziali per numerosi pazienti affetti da patologia psichiatrica soprattutto e non solo nella fascia di età 18-30 anni, oltretutto in notevole aumento. Le rammento che questa Organizzazione Sindacale ha già provveduto a sollecitare gli enti preposti per le autorizzazioni e di aver così ottenuto i permessi necessari per la riapertura.

Purtroppo a tutt’oggi a distanza di alcuni mesi, si è ancora in attesa di dare avvio alla riapertura che è munita di locali nuovissimi, ambienti confortevoli ed accoglienti e di tutto l’arredamento necessario ad ospitare utenti, compresi: letti, armadi e suppellettili, appare ovvio che probabilmente siano stati spesi del danaro pubblico per l’acquisto, ed è un peccato non utilizzarli al meglio.

La struttura precedentemente funzionante come SIR è stata di recente riqualificata e ristrutturata per essere rimessa in funzione secondo nuove progettualità.

Egregio Direttore, confidando nella Sua sensibilità per le problematiche riguardanti la Salute del Cittadino e in particolar modo di quella dei cittadini più giovani e disagiati, invochiamo vivamente  un suo autorevole intervento affinchè venga riaperta una struttura storica e strategicamente molto importante per soddisfare il bisogno di assistenza di una vasta fascia di utenti. 

Oltretutto si rappresenta e si chiede ulteriormente con urgenza, l’invio in primis di Medici pischiatrici, ed altre figure quali tecnici della riabilitazione psichiatrica, o.s.s., di personale dedicato a tale struttura. 

Inoltre ci riferiscono di una notizia (da verificare), che un altro servizio territoriale voglia prendere possesso dei locali della suddetta U.O., se cosi fosse ne saremmo sfiduciati dopo mesi di richiesta di riapertura. 

Al Sig. Sindaco di Eboli un invito a sollecitare di nuovo quanto sopra, al fine di dare assistenza totale sulle 24 ore.

Nel Ringraziare, porgiamo Cordiali Saluti..

 

      Delegato RSU UILFPL                                                                       Il Coordinatore Provinciale UILFPL

      

           Antonio Nassa                                                                                                      Vito Sparano           

 

                        firma autografa omessa ai sensi dell’art. 3 D.Lgs. 39/1993